DirectoryPersonalBlog Details for "guerrilla radio"

guerrilla radio

guerrilla radio
L'infanticidio di ogni certezza indotta. La polvere nera della coercizione entro le narici di una crisi di rigetto. L\\\\\\\'abbuffata di un pasto nudo, crudo amaro quanto basta per non poter esser digerito
Articles: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Articles

NAKBA
2012-05-15 17:18:00
IL 15 MAGGIO 1948 HA AVUTO INIZIO LA "CATASTROFE"...il 15 maggio di ogni anno saremo qui a ricordare, per mai dimenticare.
USO IMPROPRIO ED ILLECITO DELLE PAROLE, DELL'IMMAGINE E DELLA VITA DI VITTO
2012-05-11 16:32:00
  LA MADRE DI VITTORIO ARRIGONI, EGIDIA BERETTA, E LA SORELLA, ALESSANDRA ARRIGONI, DAL BLOG GUERRILLA RADIO INTENDONO DIFFIDARE PUBBLICAMENTE "FORZA NUOVA" A PROSEGUIRE NELL'UTILIZZO ILLECITO, E QUINDI PERSEGUIBILE PENALMENTE, DELL'IMMAGINE, DELLE PAROLE E DELLA VITA DI VITTORIO ARRIGONI. E' NOTO COME VITTORIO NON HA MAI CONDIVISO LE IDEE DI "FORZA NUOVA" E AFFIANCARE LA SUA IMMAGINE AL SIMBOLO DI "FORZA NUOVA" E' DA RITENERSI ATTO LESIVO NEI SUOI CONFRONTI. SI AUSPICA CHE "FORZA NUOVA"  PROVVEDA IMMEDIATAMENTE A RISPETTARE LA VOLONTA' DELLA FAMIGLIA CHE STA VALUTANDO DI ATTIVARE, NEI LORO CONFRONTI, UN'AZIONE LEGALE A TUTELA DI VITTORIO E DELLA SUA MEMORIA. EGIDIA BERETTA, ALESSANDRA ARRIGONI
More About: Vita
GAZA SOTTO ATTACCO ISRAELIANO
2012-03-11 11:31:00
Anche Guerrilla Radio si unisce alla voce di coloro che in questi giorni stanno DENUNCIANDO la ripresa di un feroce attacco israeliano su Gaza .  
RESTIAMO UMANI- The Reading Movie
2012-01-17 23:41:00
20.03.2009 Cari Hermanos, il nostro adagio "RESTIAMO UMANI" , diventa un libro. Vittorio Arrigoni _________________________________________ _________________________ Sono passati quasi tre anni ed ora il libro di Vittorio diventa un "Reading Movie ". Ci sembrava "corretto" darne informazione anche qui dove lui ha comunicato la nascita del suo libro e dove noi ora Vi vogliamo informare di questo progetto. Potete trovare tutte le informazioni sul sito: www.restiamoumani.com Alessandra ed Egidia  
10 anni di Guantanamo
2012-01-10 15:44:00
    L'11 gennaio 2012 ricorre un anniversario decisamente scomodo: i dieci anni del campo di detenzione di Guantanamo .   Creato dall'Amministrazione Bush per i prigionieri della guerra in Afghanistan (e poi in Iraq), in un decennio Guantanamo ha ospitato 779 persone "sospette" di avere contatti con gruppi terroristici. Molti di questi individui sono stati imprigionati, interrogati e detenuti per anni in totale isolamento. Il tutto senza nemmeno la possibilità di vedere un avvocato. A tutt'oggi, i prigionieri sono 171. Ognuno di loro costa al contribuente 800.000 dollari l'anno, una cifra 30 volte maggiore di quella spesa per un normale prigioniero sul suolo statunitense. Le associazioni per i diritti umani sostengono che il solo detenere questi uomini a tempo indeterminato e senza un regolare processo costituisca una forma di tortura. Inoltre, i detenuti ...
Gaza: Il coraggio di Muhamed Elzaeim e Khalil Shaheen
2012-01-03 09:02:00
      Coraggio. Per alcuni è un dono, per altri è un impegno. Per alcuni è forza, per altri incoscienza. Per alcuni è una scelta, per altri è una condizione. Incontriamo il vero coraggio, autentico e costante negli occhi di Muhamed Elzaeim e Khalil Shaheen. Due cuori palestinesi, due anime ferite e gonfie del dolore del loro popolo. Muhamed ha lavorato per due anni come traduttore e attivista dell'International Solidarity Movement, mentre Khalil è avvocato e responsabile del dipartimento per i diritti economici e sociali del Palestinian Center for Human Rights. Non parlano mai del coraggio che li accompagna nella loro battaglia per i diritti e la giustizia della loro terra: la striscia di Gaza . Forse non ce n'è bisogno. Questa loro forza brilla in fondo ai loro occhi. Coraggio, a Gaza, significa trovar la forza di continuare a vivere e a proteggere la speranza, nonostante le croci nel cuore, nonostante le sconfi...
IMMAGINI E PAROLE
2011-12-30 22:27:00
Non siamo alla ricerca di un erede di Vik... Siamo alla ricerca di persone motivate a dar voce alle ingiustizie con strumenti quali videocamere, macchine fotografiche, fogli e penne. Sappiamo che non è facile "dipingere sulla tela del maestro", ma è imperdonabile lasciarl a vuota... Aspettiamo quindi i Vostri video, fotografie ed articoli all'indirizzo e-mail : guerrillaradio2.0@gmail.com Noi siamo pronte a lavorare con voi e ringraziamo coloro che hanno iniziato a mandarci le loro idee. Alessandra, Egidia
GAZA 27.12.2008- 18.01.2009
2011-12-27 14:07:00
Vittorio era lì. Noi non dimenticheremo, nè lui, nè quello che i suoi occhi e le sue parole ci raccontarono....   Dunya Mikhail, Memorie di un’onda fuori dal mare "Il nostro Paese dorme in piedi. Il suo tempo scorre in piedi. Il suo cuore batte in piedi. Osserviamo un minuto di silenzio. O Paese che possiedi le idee come aghi acuminati, sottili e pungenti. Attraverso la cruna entra la Storia. E ne escono elmetti bucati. I terremoti della tua terra non cesseranno mai, dunque, come se mani invisibili scuotessero i tuoi alberi notte e giorno? Ti hanno assediato. Dalla tua acqua hanno cacciato l'atomo di ossigeno, lasciando i due atomi di idrogeno soli a combattere. I popoli non avrebbero dovuto disperarsi nel vedere il bambino rassegnato chiudere gli occhi e la bocca di fronte alle “risoluzioni” delle Nazioni Unite? Ah! No. Le loro labbra si sono socchiuse appena – meno di quanto farebbero le gemme – come per sbadigliare&hel...
More About: Gaza
CHILDREN
2011-12-25 12:10:00
Il nostro pensiero va a loro...oggi più che mai....
More About: Children
Niente trucchi da quattro soldi. Dillo chiaro. Dillo vero. Dillo subito.
2011-12-22 07:24:00
Normal 0 0 1 1207 6885 57 13 8455 11.1287 0 0 0 Così Vittorio raccontava in un'intervista la sua idea di giornalismo. Così, con le sue parole, sul suo blog, crediamo sia giusto riaprire queste porte. E ancora, sempre, ci indica la strada.     1.      Lei risiede a Gaza e da anni si interessa e vive di persona i problemi di quest’area: perchè ha scelto di stabilirsi proprio qui e di occuparsi di questo?   Per uno come me, venuto su a pane e antifascismo, la lotta per la liberazione della Palestina è l’arena più congeniale per esprimere ciò in qui piu’credo. L’unico, l’ultimo popolo al mondo ancora oppresso da una egemonia coloniale. Questo e molto altro. Come Mandela non si è mai stancato di dire nel corso della sua lotta, dobbiamo avere la consapevolezza che la Palestina è una delle più grandi cause morali del nostro tempo. &n...
More About: Soldi , Quattro , Dillo
guerrillaradio torna a vivere
2011-12-18 20:08:00
guerrillaradio tornerà a vivere.   Il blog creato da Vittorio Arrigoni "contro l'accanimento terapeutico all'informazione moribonda veicolata dai grossi media che ormai sono tutti istituzionalizzati, lobotomizzati quindi a grancassa di una mediocre politica che non si vuole estinguere" rinascerà, perchè " rimanere immobili significa sostenere il genocidio". Dopo essersi a lungo interrogati su quanto Vittorio avrebbe preferito per il futuro di questo spazio così importante per lui, la famiglia di Vik ha deciso di fare in modo che guerrillaradio continui a dar voce ai testimoni di tutte le ingiustizie e delle negazioni dei diritti umani, ovunque esse si manifestino. Per continuare ad abbattere il complice muro del silenzio. Chiunque voglia farsi portavoce di questa denuncia, potrà scrivere a:   guerrillaradio2.0@gmail.com   Gli articoli verranno letti dalla famiglia di Vik e da alcuni fidati collaboratori, ne ve...
4 palestinesi morti nei tunnel della sopravvivenza di Gaza.
2011-04-13 19:09:00
4 lavoratori sono morti ieri notte per via del crollo di uno dei tunnel scavati dai palestinesi sotto il confine di Rafah. Tramite i tunnel passano tutti i beni necessari che hanno permesso la sopravvivenza della popolazione di Gaza strangolata da 4 anni dal criminale assedio israeliano. Dai tunnel riescono a entrare nella Striscia beni principali quali alimenti, cemento, bestiame (vedi foto). Anche gli ospedali della Striscia si approvvigionano dal mercato nero dei tunnel. Dall'inizio dell'assedio a oggi più di 300 palestinesi sono morti al lavoro sotto terra per permettere ad una popolazione di quasi 2 milioni di persone di sfamarsi. E' una guerra invisibile per la sopravvivenza. I nomi degli ultimi martiri sono: Abdel Halim e suo fratello Samir Abd al-Rahman Alhqra, 22 anni e 38 anni, Haitham Mostafa Mansour, 20 anni, e Abdel-Rahman Muhaisin 28 anni.   Restiamo Umani Vik da Gaza city 
Silvio Berlusconi: "fermeremo la Freedom Flotilla".
2011-04-13 14:48:00
  Silvio Berlusconi oggi: "faremo in modo di impedire la partenza della Freedom Flotilla per Gaza."  Secondo quanto riferisce la radio israeliana secondo Berlusconi la missione della Flotilla non lavorerebbe in supporto alla pace nella regione. Proponendo dei negoziati da tenersi in Sicilia (nelle tenute di Vittorio Mangano?), il premier "bunga bunga" ha ricordato per l'ennesima volta che Israele è l'unico paese mediorientale amico dell'Occidente, e che dovrebbe entrare a far parte dell'Unione Europea.  Berlusconi spinge per l'adesione d'Israele alla Comunità Europea, e contemporaneamente farà cacciare l'Italia al più presto.  Vi prego, ditemi che è la solita barzelletta... Stay Human Vik da Gaza city   ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★&...
Mubarak ricoverato in ospedale
2011-04-13 12:57:00
Hosni Mubarak ricoverato d'urgenza in un ospedale a Sharm el Sheikh, e' in terapia intensiva e le sue condizioni sono stabili.  A quanto pare ieri il dittatore non ha retto l'interrogatorio dei magistrati che indagano sui conti esteri della famiglia.  Mi immagino la scena: "ci dica, quanto soldi ha rubato dalla casse egiziane?" E come risposta un coccolone. Da escludere che a deteriorare le condizioni di salute del faraone sia stato il regime di carcerazione:   Vedi altre foto della casa dove Mubarak sconta gli arresti domiciliari.   "Come un può un uomo senza cuore subire un infarto?", il commento più sagace scovato in rete. Stay Human Vik da Gaza city.  
Il pogrom di Awarta
2011-04-12 21:55:00
  Per il 31esimo giorno consecutivo dopo il massacro dei 5 coloni dell’insediamento illegale di Itamar, il villaggio palestinese di Awarta rimane sotto assedio. Un vero e proprio pogrom compiuto dall’esercito israeliano (spesso col sostegno dei coloni, la frangia più estremista e razzista del regime sionista di Tel Aviv), che ogni notte compie raid e rapisce civili palestinesi. 150 donne sono state condotte con la forza via dal villaggio nelle vicine basi militari per essere sottoposte a interrogatori e a test del DNA. Fra di loro ci sono donne incinte, vecchie ultraottantenni, bambine. Durante i radi notturni i soldati israeliano danno sfogo alla loro natura di vandali lanciando granate, sfondando porte,spaccando finestre, distruggendo case e scorte alimentari. A oggi, 71 palestinesi di Awarta risultano ancora sequestrati da qualche parte in Israele, fra di loro c’è anche Julia Mazen Awwad, 14 anni. Nella foto, la sorella di Julia, Halaa, 6 ann...
Omofobia e sionismo.
2011-04-12 18:57:00
Oltre che neonazisti, il gruppo facebook di sionisti "Risposta a..." si scoprono oggi come omofobi. Come dire, al peggio non c'è mai fine. Vik da Gaza city   ps. ringrazio A. per la segnalazione.     Articoli collerati:  Il neonazista chino sul pc di fianco a te
Gheddafi sta combattendo con armi made in Israel.
2011-04-12 15:47:00
La notizia, inizialmente lanciata da Al Jazeera e ripresa da i più importanti media della regione, pare trovare sempre più conferme. A  farsi carico della consegna delle armi da Tel Aviv al dittatore libico ci pensava Mohamed Dahlan, il più filosionista (vedi foto) e filostatunitense dei leader di Fatah venduti alla causa d’Israel e. Il Comitato Centrale ha annunciato l’inizio di una indagine,  più che per fare luce per oscurare questo ulteriore scandalo per Fatah. Vik da Gaza city  
More About: Made
Israele sconsiglia al Mossad di viaggiare in Iraq.
2011-04-12 13:36:00
Il Consiglio di Sicurezza Nazionale  di Tel Aviv sul suo sito sconsiglia ai cittadini israeliani di viaggiare in Iraq per il prossimo periodo. Ora mi domando, ma che ci vanno a fare in Iraq gli israeliani? E soprattutto, quali passaporti sventolano?   Stay Human Vik da Gaza city 
Roberto Saviano e il razzismo d'Israele
2011-04-11 17:40:00
  Più di 50 palestinesi ammazzati qui a Gaza dall'inizio dell'anno. Nessuna vittima israeliana. Armi vietate dai trattati internazionali. Coloni e pulizia etnica. Omicidi extragiudiziali. Uno dei peggiori regimi di apartheid del mondo. Un governo che instancabilmente emana leggi razziste. Tribunali e giudici che fanno distinzioni fra "ebrei" e "non ebrei",  Università e istituzioni accademiche che sostengono l'occupazione e la pulizia etnica della Palestina. ... E Roberto Saviano ancora a menarcela sul suo " riconoscimento della democrazia israeliana". Articoli collerati:  -L'apertura razzista del quotidiano Ynetnew.com     ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★ Sostieni il blog e il nostro attivismo:
Iraq: la rivoluzione di cui nessuno parla.
2011-04-11 14:51:00
La reazione alle parole de Segretario alla Difesa Robert Gates, secondo il quale le truppe statunitensi dovrebbero rimanere in Iraq ancora per anni, non si è fatta certo attendere: decine di migliaia di manifestanti fedeli al leader sciita Moktada al-Sadr, hanno inondato le strade chiedendo la cacciata dei soldati yankee dal Paese. Ma non sono solo gli sciiti a chiedere l’uscita dell’esercito di Obama dall’Iraq, venerdì dopo la preghiera manifestazioni simili si sono viste anche nei quartieri sunniti di Baghdad. "Leave, leave, occupier!" e "Get out! Get out! America the great devil!”, gli slogan più gettonati. Stay Human Vik da Gaza city 
i Ladysmith Black Mambazo boicottano Israele
2011-04-10 23:49:00
Ennesima vittoria del Movimento BDS, il boicottaggio a Israele: i Ladysmith Black Mambazo, famoso gruppo corale sudafricano di musica tradizionale (isicathamiya e mbube) vincitore più volte del premio Grammy, ha dichiarato di non voler più suonare a Tel Aviv. La scelta dei Ladysmith Black Mambazo segue quella di molte altre stelle della musica pop, come Carlos Santana, Pixies, Klaxons, Gorillaz e Gil Scott Heron, che si rifiutano categoricamente di organizzare concerti nello stato criminale che occupa la Palestina. Stay Human Vik da Gaza city   ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★ Sostieni il blog e il nostro attivismo:  
Gaza: pioggia di fuoco
2011-04-10 00:52:00
 Il mio racconto di ieri per Peacereporter:   “Ho lasciato le mie cugine che stavano lavando i panni nel cortile di casa, quindi mi sono avviato verso la moschea per la preghiera di mezzogiorno. Non avevo ancora camminato  per 500 metri quando ho sentito il boato,  e giratomi di scatto ho visto il fumo salire sopra la nostra casa”. Mentre ci offrono il caffè e i datteri rituali sotto la tenda della veglia funebre, Nidal continua il suo racconto. “Sono precipitato indietro con alcuni familiari e appena varcata la soglia di casa la scena raccapricciante: tutte 4 donne stavano stese a terra, Najah era già cadavere mentre sua figlia Nidal è spirata fra le mie braccia. Abbiamo caricato le altre 2 sorelle, Nida e Fida su 2 auto e siamo corsi incontro alle ambulanze. “ Ad Al-Farahin, Est di Khan Younis un drone UAV israeliano, uno di quegli velivoli senza pilota comandati a distanza che qui a Gaza chiamano “zann...
Urgente: bombardamenti israeliani sulla famiglia Samouni
2011-04-09 18:23:00
Ore 19:15 locali. Un drone israliano, un veivolo comandato a distanza responsabile dell'uccisione di donne e bambini in queste ultime ore nella Striscia ha appena bombardato a Est di Zaitoun, Sud Est di Gaza city, a circa 200 metri dalle abitazioni della famiglia Samouni. Il caso "Samouni" è uno degli attacchi terroristici più efferati della storia d'Israele. Agli inizi di gennaio, 29 membri della stessa famiglia vennero massacrati senza pietà dall'esercito israeliano. Erano tutti civili. Per lo più donne e bambini.   Stay human   Vik da Gaza city Ps. Poco fa bombardamenti a Sudania, Nord della Striscia di Gaza: 3 feriti, uno dei quali in fil di vita. Aggiornamenti: http://www.facebook.c om/pages/Vittorio-Arrigoni/290463280451    
Un arghile sotto le bombe. (Gaza city, il 9 aprile 2011)
2011-04-09 13:20:00
  Gaza city, 9 aprile 2011, poco dopo mezzanotte. Khalil del PCHR e Vittorio dell'ISM. 2 attivisti per i diritti umani si incontrano per fare il punto della situazione dopo 2 giorni di massacri israeliani contro la popolazione civile della Striscia di Gaza. 2 amici si scambiano battute e cercano di sollevarsi il morale a vicenda, nell’atmosfera spettrale di bombardamenti che intanto continuano. Fra un arghile che non cessa di sbuffare fumo e aerei da guerra di ronzare sopra le loro teste. Prestate attenzione a cosa succede al minuto 10:18.   Stay Human. Vittorio Arrigoni da Gaza city
More About: City
L'apertura di ieri del quotidiano sionista Ynet
2011-04-09 11:20:00
  Disgustoso è sinonimo di sionista. Questo che vedete qui sopra è lo screenshoot dell'apertura del sito internet di notizie più popolare in Israele: Ynetnews.com . "Pollaio subisce seri danni" (riferito ai razzetti Qassam). All'interno dell'articolo, ben tenuto ben in secondo piano poi venivano citate le vittime civili palestinesi massacrate ieri. (Pare che la redazione oggi abbiamo modificato il pezzo resosi conto della "gaffe"...) Stay Human Vik da Gaza city. Aggiornamenti costanti: http://www.facebook.com/pages/Vittorio-Ar rigoni/290463280451  
Israele e l'escalation di violenza annunciata e invocata
2011-04-08 22:15:00
Il mio racconto di questa mattina per Peacereporter: L’escalation tanto invocata da Israele ha trovato la sua massima espressione nelle ultime 24 ore. Nonostante da fine dicembre, poi nel corso del mese di gennaio e l’ultima volta prima di ieri il 26 marzo, tutte le fazioni politiche della Striscia di Gaza congiunte abbiano ripetutamente proposto una tregua ad Israele, la richiesta di cessate il fuoco è sempre rimasta lettera morta. Ripercorriamo i fatti delle ultime settimane: 16 marzo. 2 miliziani delle brigate Ezzedin al Qassam, braccio armato di Hamas, vengono uccisi durante un bombardamento aereo a Sud di Gaza city. 19 marzo. Contemporaneamente alle manifestazione pacifiche dei giovani palestinesi per la fine delle divisioni a Gaza city, represse violentemente dalla polizia di Hamas, le brigate al-Qassam decidono di vendicare i 2 commilitoni uccisi sparando una cinquantina di colpi di mortaio verso il deserto del Negev: 2 israeliani feriti liev...
Il nazista chino sul pc di fianco a te
2011-04-07 12:05:00
  I bombardamenti israeliani di martedì notte a Est di Gaza city hanno causato il ferimento di 4 civili, fra questi anche una donna incinta.  "una donna era incinta??? Ebbè due piccioni co' na fava". Questo il colto commento dell'amministratore di un gruppo Facebook dedicato alla diffamazione e all'ingiuria: http://www.facebook.com/vittorio.nasolung o Marmaglia neonazista che probabilmente gira per casa con indosso magliette tipo queste: In Italia vige ancora un confine fra libertà di espressione e istigazione alla violenza? Stay Human Vik da Gaza city   ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★ Sostieni il blog e il nostro attivismo:  
Israele attacca il Sudan
2011-04-07 11:49:00
Non pago dei bombardamenti quotidiani a Gaza, Israele martedì ha bombardato anche il Sudan . Nell'auto centrata da un missile sparato da un elicottero israeliano a Port Sudan, sono morti Abdel Latif al-Ashqar, dirigente di spicco di Hamas e un suo fedele collaboratore. Non è il primo raid aereo israeliano contro il Sudan in questi ultimi anni. Nel gennaio 2009 un convoglio composto da 17 automezzi fu attaccato da cacciabombardieri nei pressi della frontiera con l’Egitto. I morti furono 119, tra di essi molti civili. Ora immaginate per un secondo che succederebbe se un elicottero sudanese bombardasse Tel Aviv per uccidere un presunto terrorista... Stay Human Vik da Gaza city   ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★ Sostieni il blog e il nostro attivismo:
Una No Fly Zone sulla Palestina
2011-04-07 11:24:00
Anche ieri notte bombardamenti: caccia f16 israeliani hanno sganciato bombe a sud della Striscia (Rafah) e a est di Gaza city (Zaitoun). Un palestinese ferito, ricoverato all'ospedale di Rafah.  Domenica scorsa, attivisti israeliani, palestinesi e internazionali, si sono dati appuntamento di fronte all’ambasciata statunitense di Tel Aviv per chiedere alla comunità una No Fly Zone come quella instaurata in Libia anche sulla Palestina, di modo da proteggere la popolazione civile contro gli ormai pressochè quotidiani attacchi degli aerei da guerra israeliani. No Fly Zone su Facebook: http://www.facebook.com/Fr eePalestine3 Stay Human Vik da Gaza city
Il nuovo Egitto antisionista
2011-04-06 00:10:00
“Se Israele attaccherà Gaza dichiareremo guerra contro il regime sionista”. Così ha dichiarato Mohamed El Baradei,  candidato a essere il prossimo presidente d'Egitto. Queste dichiarazioni seguono quelle di settimana scorsa dell’attuale ministro degli esteri egiziano Nabil El-Araby, che ha promesso di instaurare nuove amichevoli relazioni diplomatiche con l’Iran, gli Hezbollah libanesi e con Hamas nella Striscia per favorire il miglioramento della crisi umanitaria dei palestinesi. Non solo parole, ma anche fatti: il nuovo Egitto domenica ha liberato dalle sue prigioni altri 14 palestinesi. Erano stati arrestati sotto il regime di Mubarak. I pianti dei sionisti per la dipartita del faraone si continuano incessantemente a udire da oltre il confine. Stay Human Vik da Gaza city   ☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆ ★☆...
More articles from this author:
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
128456 blogs in the directory.
Statistics resets every week.


Contact | About
© Blog Toplist 2017